Ci hanno fatto visita...

Una visita in elicottero...


"Ci alziamo in volo: decolliamo". E' il linguaggio tipico che si usa nei voli in aereo ed elicottero. Ma quelli che compie l'Aeronautica Militare Italiana sono qualcosa che va oltre il volo soltanto. Sono delle missioni. Nella foto qui riportata rappresentata la pattuglia dell'83 di Rimini come Centro S.A.R. dotato di velivoli AGUSTA- SIKORSKY HH-3F.
Il motivo della visita motivata dalla Madonna di Loreto, quale Patrona dell'Aeronautica militare. Nel 2010 avr luogo il 90 della Madonna Protettrice dellAviazione, evento che sar di portata internazionale.
Un papa di nome Benedetto XV ha proclamato la Vergine Lauretana Patrona principale e universale dei viaggiatori in aereo. Il Centro S.A.R. di Rimini, fino al 1995, ha avuto il ruolo primario di ricerca e salvataggio degli equipaggi di aeromobili militari incidentati sul territorio nazionale e in acque internazionali, concorrendo inoltre in operazioni di soccorso per la salvaguardia della vita umana a beneficio della collettivit nazionale ed internazionale. Dal 1995 in poi, con lacquisizione degli HH-3F Cod.B, gli stato assegnato il ruolo Combat S.A.R., ovvero il recupero in territorio ostile di equipaggi di aeromobili militari abbattuti o incidentati. Ha da allora maturato una notevole esperienza sia in campo nazionale sia internazionale, che lo ha portato ad affermarsi tra i migliori reparti specializzati nel C/SAR della NATO.
Inoltre, negli ultimi anni, il Centro si specializzato anche nel ruolo SMI (Slow Movers Interception) che vede, in occasione di grandi eventi, gli HH-3F cimentarsi nella protezione dello spazio aereo attraverso l'intercettazione di velivoli che procedono a basse velocit e basse quote.

Grazie per la vostra visita che ci ricorda che anche noi ogni giorno siamo
chiamati a decollare..VERSO L'ALTO!!!

I componenti l'equipaggio:

- Cap.Antonio Viola, Capoequipaggio
- Cap. Verner Rosati, secondo pilota
- Luogotenente Giuseppe Rodano, specialista di bordo
- Luogotenente Luigi Parise, operatore di bordo
- Primo Maresciallo Alessandro Musacchio, aerosoccorritore
- Ten. Paolo Turchetto, ufficiale P.I.