Regolamento - Centro Giovanni Paolo II
16076
page-template-default,page,page-id-16076,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,transparent_content,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
 

Regolamento

REGOLAMENTO OSPITI

Caro amico che stai chiedendo di trascorrere un tempo per te e/o per il tuo gruppo qui al Centro Giovanni Paolo II, oltre che a darti già il benvenuto vogliamo chiederti di avere alcune accortezze per favorire il più possibile il mantenimento della nostra natura e delle nostre finalità; come anche voglio consegnare alla tua responsabilità e a quella del gruppo anche alcune norme per il buon vivere e per il rispetto sia della struttura che delle persone che qui troverai.

  • Nella tua programmazione dei momenti di preghiera tieni conto di quelli già stabiliti dalla comunità:
ore 8
ore 19
ore 19.30
ore 11    
ore 21.15             
Preghiera del mattino

Eucaristia dei giorni feriali (sabato mattina ore 8 con la preghiera mattino inserita)

Preghiera della sera (il giovedì è all’interno dell’adorazione)

Eucaristia domenicale

Eucaristia domenicale estiva (dal 25 giugno 2017 al 27 agosto 2017)

  • Come pure ti chiedo gentilmente di rispettare i seguenti orari dei pasti:
ore 8
ore 13
ore 20.00              
Colazione

Pranzo

Cena (che é possibile anticipare o posticipare se c’é la Veglia in Santa Casa)

All’arrivo nella struttura è raccomandabile fare richiesta della visita guidata della casa (da parte di un membro della comunità o di un volontario) così da familiarizzare con il luogo, conoscerne la storia per viverlo al meglio e in maniera consona. La visita può anche essere inserita in un momento diverso durante il tempo della permanenza in essa.

Il Centro è anche una casa di accoglienza e come tale ti dà la possibilità di vivere la tua esperienza usufruendo dei suoi spazi ma ha anche un suo percorso pastorale, un suo progetto, un suo messaggio, un suo stile che è bene condividere, per rispondere pienamente alla volontà del cuore di Giovanni Paolo II, almeno in alcuni momenti.

Vogliamo inoltre essere espressione di unità della Chiesa, soprattutto nella preghiera e, in particolar modo, nell’Eucaristia (ancor più in quella domenicale) così che, i gruppi ospiti, possano nella diversità del loro cammino, condividere la stessa mensa della Parola e dell’Eucaristia.

Ti ricordiamo, infine, che puoi richiedere l’apporto della comunità per guidare gli incontri (concordando precedentemente la tematica, quella scelta dal Centro o proposta da voi), per vivere l’esperienza forte come la veglia serale in privato nella Santa Casa, il pellegrinaggio/fiaccolata al Santuario, la liturgia penitenziale e il Sacramento della Riconciliazione e quant’altro di cui tu possa aver bisogno.

Ti inoltriamo anche alcune altre raccomandazioni che riguardano più la logistica della casa:

  • far avere alla segreteria prima dell’arrivo nella struttura la modulistica inviata al momento della prenotazione, in particolare l’elenco con i dati dei partecipanti e del capogruppo;
  • per garantire l’accoglienza, comunicare in tempo alla segreteria gli orari di arrivo presso la struttura; il giorno della partenza, le camere vanno lasciate (ordinate il più possibile) libere entro le ore 10;
  • accertarsi che nelle camere le persiane siano o chiuse o ben ancorate ai ganci e non spostare, senza il consenso della segreteria, i mobili e i letti;
  • negli armadi dei corridoi delle camere sono apposti materiali per la occasionale pulizia (mocho, scopa e paletta) da rimettere puliti ed ordinati nuovamente a posto dopo l’utilizzo;
  • fare attenzione agli sprechi di luce ed acqua;
  • non utilizzare la mensa per attività che non siano quelle di refezione (per l’acqua c’è istallata una fontanella nel porticato);
  • stabilire una turnazione di ragazzi che, coadiuvati e diretti dal personale e/o dai volontari, farà servizio durante i pasti (apparecchiatura, distribuzione cibo, sparecchiatura);
  • qual ora vengano operati danni alla struttura (mobili, letti, apparecchi…) riferire immediatamente: sarà la direzione e/o la segreteria a stabilirne l’entità ed eventuale risarcimento;

Ringraziandoti in anticipo per l’aiuto che ci darai nel cercare di vivere il più possibile il nostro stile, ti rivolgiamo fraternamente il nostro saluto.

In fede.

LA DIREZIONE